Segnalaz. NADiR - Accendiamo il cervello

 
di Aldo Gagliano [30 set 2010] - tratto da: Cronache Laiche

cattivascienza-1

Da un paio di mesi è attiva un’iniziativa molto interessante nel web denominata “(cattiva) Scienza in TV”. Si tratta di un folto gruppo di blogger, giovani di ogni età, scienziati, giornalisti ed opinionisti che si sono dati un obiettivo specifico: smascherare chi in tv o su giornali, riviste e siti internet cerca di utilizzare la credulità popolare. E’ forse sotto gli occhi (anzi orecchie) di tutti il preoccupante degrado scientifico che si è raggiunto in alcuni programmi televisivi: fine del mondo nel 2012, civiltà antiche formate dagli extraterrestri, alieni che rapiscono umani per controllarne il cervello; insomma, si vede di tutto e di più. Per non parlare di maghi e maghette che “si sacrificano” per il bene del prossimo, salvo che bisogna firmare loro qualche cospicuo assegno a fronte del servizio reso.  Si sa bene che in una società diciamo così “evoluta”, è abbastanza comune una cattiva informazione mirata a scopi non sempre del tutto legittimi; il punto è che in questi ultimi anni pare ci sia stata una grande evoluzione del fenomeno, vuoi per la grande diffusione dei media, vuoi per la sete di notizie ed informazioni alla quale ciascuno di noi non può più sottrarsi.

Finché la notizia scorretta rimaneva relegata ad una veloce lettura di una piccola minoranza di persone, pur non essendo giustificabile, poteva far parte di quella “accettazione” silenziosa di un male comune. Ma si è oggi arrivati ad un vero e proprio sproloquio quasi giornaliero, con effetti anche non del tutto innocui, soprattutto nei giovani e giovanissimi fruitori della televisione.

La “bufala” può essere di nessun pericolo, in certi casi anche divertente, ma può diventare un  problema a secondo la personalità, cultura e sensibilità della persona che la recepisce. Ad esempio, la stupidaggine della fine del mondo nel 2012 può far sorridere la maggioranza di noi, può anche ispirare pubblicità divertenti come quella della Fiat che invitata all’acquisto di una nuova autovettura pagandola dal 2012, ma può generare in una mente in formazione (per esempio in un bambino) delle leggere angosce  magari non del tutto manifeste che minano la sua educazione.

Naturalmente per nostra fortuna esistono i “filtri” (genitori, insegnanti, scelta dei canali televisivi) che possono limitare i danni, ma verrebbe da chiedersi: perché limitare i danni e non cercare invece di non crearli proprio? L’interesse economico non cammina sulle punte dei piedi, ma vendere più libri o avere un alto share televisivo può giustificare qualsiasi mezzo per arrivare al fine? Pare proprio di sì

Il gruppo “(cattiva) Scienza in TV” vuole combattere l’ignoranza scientifica e la credulità in modo spiritoso e senza salire in cattedra, semplicemente spiegando che i “fenomeni inspiegabili” nel 99% dei casi sono spiegabili ed i misteri irrisolvibili quasi sempre (ma potremmo dire sempre) sono bufale o credenze popolari da baraccone. Tra le firme di questo intelligente blog si possono già notare personaggi di una certa fama, quali Margherita Hack, Tommaso Maccacaro, Piergiogio Odifreddi, Fabrizio Bignami e moltissimi altri esponenti della scienza, della cultura e della divulgazione scientifica.

Inoltre il gruppo vuole coinvolgere in prima persona i ragazzi premiandoli con un gioco, “Accendiamo il cervello”: si tratta di segnalare le bufale e le frasi scientificamente scorrette all’interno delle trasmissioni tv, fornendo una breve descrizione della spiegazione corretta. Tutto all’impronta dell’ironia e del divertimento. Le segnalazioni più ironiche  e qualitativamente interessanti saranno premiate. Sono invitati a partecipare anche le scuole e le classi di qualsiasi Istituto in Italia.

Certamente chiunque potrà continuare a credere a quegli spassosi alieni che perdono tempo, denaro (avranno in uso il denaro?), fatica e mezzi nel costruire sul nostro pianeta i cerchi di grano, o che non siamo mai sbarcati sulla Luna o ancora a quei magoni che curano il tumore passando le mani sul corpo; chi vuole potrà sempre decidere se andare ad operarsi in clinica consultando prima l’oroscopo, ma forse è dovere di una società intelligente (e saggia) almeno avvisare per tempo a cosa si va incontro se si cade nella disinformazione e nella superstizione mediatica; per l’appunto, “accendiamo il cervello”.

Aldo Gagliano


- COMUNICATO STAMPA (PDF)

Un messaggio a tutti i membri di (Cattiva) Scienza in TV

1) i cerchi nel grano: 2) Atlantide 3) i templari 4) le scie chimiche 5) gli inesauribili segreti delle piramidi 6) le profezie maya e quelle di Nostradamus 7) il mostro di Loch Ness e altre oscure creature 8) gli UFO, il falso sbarco sulla Luna, le astronavi preistoriche e quel disco volante caduto a Roswell 9) la fine del mondo, il 2012...

Da Lunedì prossimo inizia la selezione dei primi premi a chi di voi ci ha segnalato trasmissioni TV con errori e bufale scientifiche più esilaranti!

Più sono divertenti e buffe le bufale e più verranno premiate!!!.. fino al premio sorpresa finale! Che ancora non vi sveliamo e che verrà consegnato a gennaio 2011!

Siete ancora in tempo per segnalarci bufale in TV, trasmissioni e pezzi giornalistici camuffati da scienza.

COME POTETE VOTARE I VIDEO?
Andate su
http://scienzaintv.ning.com/video
esprimendo il vostro voto semplicemente cliccando sul video che vi è piaciuto di più tra le bufale TV presentate oppure segnalatecene altri ...

Oppure inviandoci una email con il voto dei video che vi sono piaciuti a scienzaintv@gmail.com

I video che al termine della votazione avranno raggiunto il maggior numero di voti vinceranno i premi messi in palio! 

Buon divertimento! 

(CATTIVA) SCIENZA IN TV

Visita (Cattiva) Scienza in TV al: http://scienzaintv.ning.com/?xg_source=msg_mes_network