pena di morte

Petition for President Barack Obama to End the Death Penalty

 

 

Contro la pena di morte: "Poeti da morire"
NADiRinforma: N.A.Di.R., in collaborazione con Vag 61 e Arcoiris Tv, ha organizzato un reeding di poesie contro la pena di morte tratte dal libro curato da Marco Cinque "Poeti da morire" , prefazione di Margherita Hack; Giulio Perroni Ed.
Testi di Condannati alla pena capitale e di autori nazionali ed internazionali contro la pena di morte sono stati letti ed interpretati da Marco Cinque, Barbara Esposito e Alberto Masala, accompagnati dalla musica del maestro di percussioni Maurizio Carbone
Interviste a "Poeti a morire"
NADiRinforma: nel corso di eventi.parma 05/11/2007 – Festival teatrale "dei Delitti, dei Diritti" – Terzo appuntamento con il teatro d"impegno civile a San Polo d"Enza (RE) – c/o il Circolo ARCI Indiosmundo - abbiamo avuto modo di scambiare due chiacchiere con: Marco Cinque - poeta impegnato nella lotta contro la pena di morte che, nel luglio u.s., ha visitato il braccio della morte del carcere di San Quintino riuscendo ad abbracciare il fratello adottivo Fernando Eros Caro (condannato a morte e detenuto nel braccio da 26 anni) Maurizio Carbone - maestro di percussioni impegnato, accanto a Marco, nella divulgazione del messaggio a salvaguardia dei diritti dell"uomo e nell"utilizzo delle percussioni a scopo rieducativo.
Barbara Esposito - voce recitante che da qualche tempo accompagna il duo nei readings di poesie in Emilia Romagna. La sua testimonianza, particolarmente intensa, sottolinea come e perché sia possibile uscire dalla gabbia della realtà incanalando le emozioni e trasformandole in comunicazione intra e interpersonale a superamento del disagio del vivere.
Interviste a cura di Luisa Barbieri
Produzione: Arcoiris Bologna
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

NADiRinforma: Festival dei Diritti Umani - Theatro del Vicolo (Parma)
Marco Cinque e Maurizio Carbone dal 1992, in occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario della scoperta dell'America, iniziarono ad occuparsi di lotta alla pena di morte cercando di stimolare soprattutto i giovani quali espressione del futuro prossimo e dell'auspicato cambiamento verso un mondo che non conosca la pena capitale. Iniziò il viaggio di Marco e Maurizio nelle scuole italiane, viaggio orientato a seminare almeno il dubbio circa la validità di tale condanna. Nelle scuole il terreno è eterogeneo, i ragazzi tendono ad incuriosirsi e a porsi domande; domande che forse potranno trasformarsi in risposte di accoglienza e comprensione umana.
In questo viaggio l'utilizzo della poesie e della musica hanno dimostrato una forte valenza, in quanto riescono a stimolare l'emotività degli interlocutori avvicinandoli col cuore prima e poi con la ragione alla questione in dibattimento. Vi proponiamo una tappa di questo lungo viaggio, tappa organizzata e sostenuta dal Gruppo Italia 13 Amnesty International e dalla Provincia di Parma e alla quale hanno partecipato gli studenti della Scuola media Newton e della Scuola media statale Traversetolo.
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.festivaldirittiumani.it
Visita il sito: www.theatrodelvicolo.com

 
i libri di Marco Cinque:



 

vide in vendita

a voce alta

dalla parte del torto