Eventi: You Reporter - Zola Predosa

I giovani vivono quotidianamente la multietnicità presente nei vari contesti sociali, soprattutto a livello scolastico, dove entrano in contatto in prima persona (più da vicino rispetto agli adulti) con le problematiche e le opportunità ad essa connesse. Allo stesso tempo sono più vulnerabili ed esposti al clima di tensione sociale acuitosi in particolar modo negli ultimi anni anche in Italia, non avendo peraltro gli strumenti adatti a prendere coscienza autonomamente della situazione, essendo spesso soggetti passivi dei media.
Il progetto You Reporter, ideato dal gruppo locale Yap di Bologna e realizzato assieme all'associazione culturale NADiRinforma e con il sostegno del Comune di Zola Predosa e della Provincia di Bologna, ha visto la partecipazione di circa 20 ragazzi in età compresa tra i 12 e i 18 anni.
I giovani reporter hanno preso parte ad un laboratorio di videogiornalismo partecipativo e usato le conoscenze tecniche apprese per realizzare un reportage/inchiesta sull'integrazione degli stranieri, la multiculturalità e il razzismo nella loro realtà di Zola Predosa. I ragazzi hanno avuto la possibilità di imparare a essere autori e non soggetti passivi dei media con i loro pregiudizi e luoghi comuni. Hanno intervistato i loro concittadini italiani e stranieri scoprendo che l'immigrazione, a Zola Predosa, in realtà, c'è sempre stata, anche dove non si vede.
Il progetto, che ha fatto parte della rassegna annuale "Segnali di Pace" della provincia di Bologna, si è concluso il 13 novembre 2010 con una proiezione pubblica presso il centro giovanile "Torrazza" di Zola Predosa (BO).

 
Il video  prodotto  sarà presentato
sabato 13 novembre dalle ore 18.00
al Centro giovanile Torrazza,
Zola Predosa (Bo)
 
ingresso libero e gradito
 
NADiRinforma partecipa
"Segnali di Pace" della Provincia di Bologna
 
 

 

"You Reporter" - Corso di muliculturalità e videogiornalismo.

Sabato pomeriggio al Centro Giovanile Torrazza dal 9 ottobre al 6 novembre. Iscrizioni entro il 5 ottobre

Dal 9 ottobre al 6 novembre, in 5 incontri settimanali, i partecipanti potranno imparare le basi della ripresa e del montaggio video, l'arte di svolgere un'intervista e di realizzare un buon reportage! Il video che verrà prodotto riguarderà il tema della multiculturalità e verrà presentato all'interno della rassegna "Segnali di Pace" al Centro giovanile Torrazza, sabato 13 NOVEMBRE 2010 dalle ore 18.00 in poi.

Le iscrizioni sono aperte fino 5 ottobre.
Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione allegato

  • ed inviarlo per mail all'indirizzo giovani@comune.zolapredosa.bo.it o via fax allo 051.6161745
  • o consegnarlo direttamente agli educatori del Centro Giovanile Torrazza (dal martedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.00, il sabato dalle 15.00 alle 19.00).

In allegato il volantino con informazioni sul corso.

Info e iscrizioni:
Politiche Giovanili, 051.6161.833 - giovani@comune.zolapredosa.bo.it
Associazione Girotondo: 388.4752791

Allegati

Laboratorio "You Reporter" - Corso di multiculturalismo e videogiornalismo

tratto da BandieraGialla

L'associazione Yap Italia (gruppo locale di Bologna), NADIRinforma e il Girotondo, con il supporto del Comune di Zola Predosa e la Provincia di Bologna, organizzano il Laboratorio "You Reporter" - Corso di multiculturalismo e videogiornalismo.

Questo corso, rigorosamente gratuito, si svolgerà dal 9 ottobre al 6 novembre, in 5 incontri settimanali, presso il Centro Giovalile Torrazza di via della Pace 2, Zola Predosa e darà la possibilità ai partecipanti di imparare le basi della ripresa e del montaggio video, l'arte di svolgere un'intervista e di realizzare un buon reportage.

Il video che verrà prodotto riguarderà il tema della multiculturalità e sarà presentato all'interno della rassegna "Segnali di Pace" al Centro giovanile Torrazza, sabato 13 novembre dalle ore 18.00 in poi.

Segnali di pace 2010

Dettaglio dalla homepage

Iniziative sul territorio fino a novembre

E' in corso la sesta edizione di Segnali di Pace, rassegna di eventi ed iniziative sul tema della pace promossa e organizzata dalla Provincia di Bologna insieme al Tavolo provinciale per la Pace, in programma nei comuni  della provincia di Bologna fino al 15 novembre.
Numerosi gli appuntamenti in programma nei prossimi giorni: giovedì 14 ottobre a Bologna (Camera del Lavoro, via G. Marconi 67) si terrà il convegno "Fuori dalla crisi - Verso un mondo equo e pacifico".

Alla Scuola di pace di Monte Sole a Marzabotto, venerdì 15 ottobre è in programma il seminario "Diritti, pace, cittadinanza. 1° Seminario Giovani Amministratori per la pace", appuntamento dedicato ai giovani amministratori locali per ragionare sulla gestione non violenta dei conflitti, sulla modalità di costruzione, sviluppo e riconoscimento dei meccanismi della violenza.

Ricco di incontri sabato 16 ottobre:

- a Casalecchio (Casa della Conoscenza, via Porrettana 360) in mattinata "Incontri di MOnDI", seconda giornata del convegno a conclusione della Settimana dell'intercultura che promuove uno scambio relativo a saperi, luoghi e identità, e intende valorizzare confronti, riflessioni ed esperienze di tutti i partecipanti con il contributo di docenti ed esperti in intercultura.

- Nel pomeriggio a Imola (Mercato Agroalimentare, viale Rivalta) "Mangiare insieme: latte, yogurt e formaggio... il bianco che nutre", mercato contadino con i prodotti coltivati negli orti didattici e laboratori per bambini. L'iniziativa rientra nelle celebrazioni della Giornata Mondiale dell'Alimentazione "Uniti contro la fame".
- A Bologna, in piazza San Francesco, a partire dalle 15 "Notte dei Senza Dimora", una giornata per chi ha un tetto sopra la testa e chi no, per conoscersi, parlare, divertirsi. Insieme.

- Mentre ad Anzola dell'Emilia (palazzotto dello Sport in via Lunga) alle 15.30 "Un canestro tra deserto e favelas", torneo di pallacanestro itinerante nei Comuni di Terre d'Acqua rivolto ai bambini delle scuole primarie per sensibilizzare sulla solidarietà e la pace tra i popoli.

Infine, domenica 16 ottobre alle 16 a Castenaso (Centro Giovani Suelo, via Fiesso 32) "Percorsi di pace", seconda giornata di incontri, stand, mostre, musica, laboratori, proiezioni sulla non violenza, legalità, microcredito, solidarietà e cooperazione internazionale. Nel pomeriggio laboratorio intergenerazionale sulla cultura della pace.

La serata è dedicata alla condizione femminile nei contesti di guerra e ai media interculturali.
Sempre alle 16, ma a San Giovanni in Persiceto (Sala dell'Affresco, chiostro di San Francesco, piazza Carducci 9) si terrà la conferenza "Il ruolo delle donne nella conquista della democrazia" dedicata all'Afghanistan e alla condizione della donna.

Il calendario è on line

 
 
 
A cura di Ufficio stampa
Data ultimo aggiornamento: 11-10-2010