NADiRinforma segnala:Terzigno - Collettivo Voce Nueva

 

Manifestazione del 30/10/2010 Terzigno-Boscoreale-Boscotrecase

Manifestazione del 30/10/2010 Terzigno-Boscoreale-Boscotrecase Per la chiusura e bonifica immediata della discarica S.A.R.I.

Video della manifestazione del 30/10/2010 realizzato dal Collettivo Vocenueva per protestare contro lo scempio messo in atto dal governo nel bel mezzo del Parco Nazionale del Vesuvio. Contro l'apertura della seconda discarica e per la chiusura e bonifica immediata di cava Sari.

La gente non ne puo più!!!!

Visita il sito: www.vocenueva.splinder.com02 Novembre 2010 - 13:33

Ecco il volantino che stiamo facendo girare a 
Terzigno
 IL PACCO E’ SERVITO!
 
Il 29 ottobre 2010 è stato siglato da governo centrale e amministrazioni locali, l’ennesimo accordo/”pacco”.
Non facciamoci convincere da chi vuole presentarcelo come una vittoria: E’ FALSO!
 “Taverna del Re” (Giugliano), un sito chiuso in passato con la promessa di non riaprire più i cancelli e che già accoglie oltre 6 milioni di tonnellate di rifiuti, è stato invece riaperto, in barba ad ogni legge: ciò dimostra che non bisogna MAI fidarsi delle promesse politiche …
… e la cancellazione di Cava Vitiello dalla legge 123/08 è per ora solo una promessa!
Alla popolazione di Giugliano va tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno.
La Cava SARI è inquinata, i dati già ci sono: non vi si può continuare a sversare, bisogna assolutamente CHIUDERLA e BONIFICARLA!
Alla classe politica tutta, riapparsa negli ultimi giorni sotto forma di manifesti, rispondiamo che nessuno può attribuirsi i meriti politici di questa (FINTA!) vittoria: se non ci fosse stata la protesta popolare, ora ci troveremmo sommersi non da due, ma da tre discariche!
La manifestazione massiccia dello scorso 30 ottobre ha dato dimostrazione che i cittadini vesuviani non sono più disposti a compromessi.
 
UN PIANO RIFIUTI ALTERNATIVO C’E’, E’ ORA DI ATTUARLO!
  • Immediata chiusura e bonifica della discarica SARI
  • Cancellazione di Cava Vitiello dalla legge 123/2008
  • NO megadiscariche e inceneritori
  • Piano straordinario di bonifica delle aree inquinate
  • Avvio di una vera raccolta differenziata porta a porta e premiante il cittadino in bolletta
  • Riduzione a monte dei rifiuti
  • Riciclo, riuso e compostaggio
  • Trattamento a freddo dei rifiuti
  • Nuovo piano rifiuti concordato con le comunità locali
  • Scioglimento immediato dei Consigli comunali senza raccolta differenziata
 
 
 

 

 

 

Condividi