Diritti umani - la Locride

La IV Edizione del raduno dell'Alleanza per la Locride e la Calabria contro la 'ndrangheta e le massonerie deviate, per la democrazia e il bene comune

- comunicato stampa -

Il Mediterraneo, da sempre luogo di incontro tra i popoli, diventa simbolo dell’alleanza contro la ‘ndrangheta e le massonerie deviate.

Sarà questo il tema del raduno dell’1 Marzo 2011, espressione dell’Alleanza per la Locride e la Calabria, che è stato presentato ieri in conferenza stampa al comune di Villa San Giovanni (RC).

Dopo l’esperienza di Locri (2008), Crotone (2009) e Reggio Emilia (2010), sarà la cittadina calabrese simbolo del Mare Nostrum ad ospitare la quarta edizione del raduno promosso dall’Alleanza e organizzato con la collaborazione del Comune e dell’associazione Ponti Pialesi.

“Quest’anno si è deciso di trasformare l’incontro del primo marzo in un cantiere dove discutere iniziative comuni e concrete per creare alternative valide sul territorio che possano contrastare, coi fatti, la‘ndragheta e le massonerie deviate”, ha spiegato il presidente del Consorzio Sociale GOEL e portavoce dell’Alleanza, Vincenzo Linarello.

La novità del 2011 sarà l’istituzione di tavoli tematici dove amministratori locali, imprenditori ed esponenti della società civile avranno l’occasione di confrontarsi, progettare e proporre pubblicamente iniziative congiunte tra il Nord e la Calabria.

“A volte, al Nord si parla dei problemi che riguardano il Sud come se fossero solo nostri. Questo evento rappresenta la possibilità di rapportarsi su questioni comuni e capire come intervenire insieme”, ha sottolineato il sindaco di Villa San Giovanni.

A presentare il programma del raduno, è stato Francesco Marcianò, presidente dell’Associazione Ponti Pialesi che dal 1996 promuove e gestisce a livello locale manifestazioni nell’ambito sociale e culturale.

All’evento, tra gli altri, interverrà il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri con una testimonianza sul ruolo della magistratura nel contrasto alla criminalità organizzata.

Durante il pomeriggio saranno allestiti alcuni stand di prodotti enogastronomici i cui proventi verranno destinati a un fondo che finanzierà un progetto per la costituzione di una cooperativa sociale nel territorio di Villa San Giovanni.

Ai momenti di dibattito e confronto si alterneranno quelli di intrattenimento musicale e teatrale che culmineranno con il concerto, in serata, de Il Parto delle Nuvole Pesanti.

L’Alleanza per la Locride e la Calabria nasce nel 2008 promossa dal Consorzio Sociale GOEL, Calabria Welfare e Comunità Libere. E’ una realtà composta da 736 enti (http://www.consorziosociale.coop/elenco_appello_locride_enti) e oltre 3000 persone (http://www.consorziosociale.coop/elenco_appello_locride) in tutta Italia e si pone come obiettivo la libertà e la democrazia in Calabria opponendosi alla ‘ndrangheta e alle massonerie deviate tramite la partecipazione attiva e il mutualismo cooperativo ed economico. L’Alleanza sostiene gli sforzi nelle altre regioni d’Italia per contrastare i processi di infiltrazione di questi poteri di morte.

approfondimenti:

 

NADiRinforma incontra Vincenzo Linarello, Presidente del Consorzio Goel,in occasione della presentazione della Manifestazione che le organizzazioni che da anni lavorano alacremente nella Locride asalvaguardia del contesto sociale stesso in contrapposizione alla criminalità organizzata , hanno promosso a Locri il 1° marzo prossimo venturo:"Nella Locride per VINCERE in Calabria. Un'Allenza contro l'ndrangheta e le massonerie deviate, per la democrazia e il bene comune!".
Linarello ci spiega come l'Italia intera sia oramai contagiata - da nord a sud - dall'espansione strisciante delle mafie e dei poteri occulti,veri e propri tumori della democrazia e del bene comune.Si assumono decisioni pubbliche in luoghi privati, si trasforma la politica in "Borsa" degli interessi individuali, si lede la concorrenza ed il libero accesso ai mercati.Ci si impadronisce di "beni pubblici" sottraendoli alla collettività, si emargina chi "non conta nulla", in quanto pare non avere potere di scambio, s
empre secondo i parametri imposti.
A tutt'oggi hanno aderito all'Allenza più di 500 Organizzazioni Sociali e più di 2000 cittadini a dimostrazione che il nostro Paese è
alla ricerca della sua stessa identità allineandola ad un concetto di libertà e di democrazia.Per aderire si può fare riferimento al sito www.consorziosociale.coopoppure alle Botteghe del Commercio Equo o al CSV. Per informazioni si può fare riferimento al n°verde 800 91 35 40
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

approfondisci su: www.consorziosociale.coop