LIBRI "Uno bianca Trame nere" Antonella Beccaria

 
NADiRinforma: La libreria Solea propone la presentazione del libro “Uno bianca e trame nere. Cronaca di un periodo di terrore” di Antonella Beccaria (Stampa alternativa, 2007) presso Punto Spazio Espositivo (Casalecchio di Reno). "D’accordo con il mio editore, è stato rilasciato con una licenza Creative Commons e dunque la sua versione elettronica è disponibile per il download sul blog www.antonella.beccaria.org ". “La vicenda della Uno bianca – 103 azioni criminali, 24 vittime, 102 feriti – comincia nel 1987 e si conclude nel 1994 con l’arresto dei sei componenti della banda, cinque dei quali sono poliziotti in servizio. Processualmente, viene definita e archiviata come una storia di rapinatori assassini. Ma anche in questo caso la verità giudiziaria non è sufficiente a risolvere l’enigma di fondo che tuttora avvolge l’esistenza e le feroci imprese compiute dai tre fratelli Roberto, Fabio e Alberto Savi e dai loro complici.
Fili doppi e tripli, riscontri e persino dati di fatto incontrovertibili legano la Uno bianca ad altre vicende che si sono consumate a cavallo di quegli otto anni. Dalla strage alla stazione di Bologna a quella di Peteano, dalla bufera politica provocata dall’inchiesta di Tangentopoli al mistero della Falange Armata, passando attraverso la struttura di Gladio, le deviazioni dei servizi segreti e i collegamenti con diversi spezzoni della criminalità organizzata e persino con esponenti del terrorismo internazionale...” (dalla prefazione di Andrea Purgatori)
Relatori:
Fabio TEMPORINI – Libreria SOLEA
Antonella BECCARIA – scrittrice, giornalista
Simona MAMMANO – Polizia di Stato – Sindacato di Polizia SIULP
Alessandro GAMBERINI – avvocato parte civile delle famiglie delle vittime e del Comune di Bologna
Produzione: Arcoiris Bologna

informazioni: info@libreriasolea.it
 

 
 
 
 
 
 
Zola ricorda Massimiliano Valenti, vittima della banda della Uno Bianca Zola Predosa, 20 febbraio 2008 / Il 24 febbraio 1993 la cosiddetta banda della Uno bianca, dopo una rapina a Zola Predosa, uccideva barbaramente Massimiliano Valenti, colpevole - secondo un'assurda logica criminale - di esserne stato testimone.
Una vicenda che ha profondamente colpito l'intera Comunità di Zola Predosa che da allora, ogni anno, in quel triste Anniversario, insieme all'Amministrazione Comunale, si impegna nel ricordo, dedicando quei momenti al rafforzamento dei valori di giustizia e verità che devono sempre essere posti alla base della convivenza civile, democratica e solidale.

venerdì 29 febbraio, dalle ore 20.30 presso l'Auditorium Comunale "Spazio Binario" si ricorderanno le vittime della banda della Uno Bianca attraverso    la presentazione del libro di Antonella Beccaria “Uno Bianca e trame nere”
saluto di Giancarlo Borsari , Sindaco di Zola Predosa
interventi di: Antonella Beccaria , scrittrice - giornalista
Libero Mancuso , Assessore Affari Generali Comune di Bologna
Rosanna Zecchi , Presidente Associazione Vittime della Uno Bianca
Alessandro Gamberini , avvocato di parte civile
Simona Mammano , Sindacato di Polizia SIULP
modera Luisa Barbieri , Assoc. Medica N.A.Di.R.
La serata proseguirà con un piccolo buffet.
Info: Segreteria del Sindaco Tel. 051.6161606 e-mail: segreteriasindaco@comune.zolapredosa.bo.it
 
 

 
NADiRinforma: a ricordo di Massimiliano Valenti, tragicamente colpito dai criminali della banda della uno bianca il 24 febbraio 1993, colpevole, secondo un'assurda logica criminale, di esserne stato testimone.
Il Comune di Zola Predosa (Bo), ove Massimiliano risiedeva, ogni anno organizza eventi orientati ad onorare il concittadino permettendo, al contempo, alla memoria di aiutare tutti noi nel difficile percorso di crescita individuale e collettiva. Antonella Beccaria attraverso il suo libro “Uno bianca e trame nere. Cronaca di un periodo di terrore” (ed. Stampa alternativa, 2007) ha offerto la possibilità di riparlare di quei 7 anni di terrore che hanno segnato il nostro Paese aprendo una tavola rotonda alla presenza di eminenti protagonisti degli eventi:
Giancarlo Borsari , Sindaco di Zola Predosa
Antonella Beccaria , scrittrice - giornalista
Libero Mancuso , Assessore Affari Generali Comune di Bologna
Rosanna Zecchi , Presidente Associazione Vittime della Uno Bianca
Alessandro Gamberini , avvocato di parte civile
Simona Mammano , Sindacato di Polizia SIULP
Luisa Barbieri , Assoc. MedicaN.A.Di.R. ha moderato la tavola rotonda
La serata si è svolta presso l'Auditorium Comunale “Spazio Binario” di Zola
Predosa (Bo)

 

NADiRinforma: trasmettere il senso della storia affinché determinate situazioni non abbiano a ripetersi dovrebbe rappresentare un tassello cardine proposto ed esposto dalle Comunità in divenire. La storia di una strage diluita, come afferma Antonella Beccaria, autrice di: “Uno bianca e trame nere. Cronaca di un periodo di terrore” (ed. Stampa alternativa, 2007), una strage che dura 7 anni e 1 mese e che semina 24 morti e 102 feriti, cifre che se venissero contestualizzate nello stesso momento sarebbero senza dubbio da considerarsi al pari delle stragi del periodo degli anni di piombo.
Si parla di una storia sconvolgente in toto, ma se si aggiunge l'aggravante del ruolo che 5 componenti la banda svolgevano nel contesto sociale, essendo agenti di polizia in servizio, facile è comprendere come il già fragile equilibrio sociale che stiamo vivendo altro non possa che percepire il peso di una tale esperienza.
Nel corso della tavola rotonda, che ha teso all'orizzontalità di proposizione, sempre in virtù del principio della fondamentale importanza della partecipatività collettiva, non ci si è potuti astenere dal vedere, valutare e disquisire a proposito di fatti rientranti nella sfera dell'attualità che, ahinoi, parrebbero far riemergere atteggiamenti e forse convinzioni purtroppo già sperimentate nel corso degli anni
travolti dalla banda della uno bianca.

Misteri, stragi e delitti eccellenti in Italia
(1947-2003)
(A cura di Riccardo Lenzi)
Prologo simbolico : il 28 aprile 1945, dietro sollecitazione di monsignor Montini, il principe Junio Valerio Borghese, comandante della X Mas, nascosto a Milano, viene sottratto alla cattura e alla fucilazione da James J. Angleton, capo delle Operazioni Speciali dei servizi segreti americani in Italia, e trasportato a Roma, vestito da ufficiale americano, su una jeep dell'esercito Usa.
Il 21 giugno si forma il governo Parri. Togliatti è ministro della Giustizia, il siciliano Mario Scelba, discepolo di don Sturzo, è nominato ministro delle Poste... [da “Segreti di Stato” di P. Benvenuti e P. Baroni]
******************************************************************
1° Maggio 1947 - strage di Portella della Ginestra (Sicilia)
Salvatore Giuliano e i suoi uomini (tra i quali Salvatore Ferreri detto “Fra' Diavolo”) sparano sulla manifestazione per la festa dei lavoratori e la vittoria delle sinistre nelle elezioni amministrative del 20 aprile. Primo frutto del patto segreto tra servizi segreti americani, mafia, Vaticano, Dc e reduci di Salò, in chiave anticomunista.
11 morti e 27 feriti: è la prima “strage di Stato”
(terzo governo De Gasperi; Min. Interni: Mario Scelba)
10 Marzo 1948 - ucciso Placido Rizzotto , segretario Camera del Lavoro di Corleone.
[ 18 Aprile 1948 - prime elezioni politiche del dopoguerra: vittoria DC ]
[14 Luglio 1948 - attentato a Togliatti;
scontri in tutta Italia; a Torino operai Fiat occupano
prendendo in ostaggio l'Amm. del. Valletta ]
29 Ottobre 1949 - strage di Melissa in Calabria
La polizia spara sui contadini che occupano le terre: 3 morti
9 Gennaio 1950 - strage di Modena La polizia spara sui manifestanti: 6 morti
5 Luglio 1950 - Castelvetrano: omicidio Giuliano (Gaspare Pisciotta)
[ Dicembre ‘51 - J.V. Borghese presidente onorario M.S.I. ]
11 Aprile 1953 - “caso Montesi” : Wilma Montesi viene trovata morta sulla spiaggia di Tor Vajanica; lo scandalo coinvolge il figlio del dc Piccioni , contrario alla “legge truffa” (sistema elettorale) varata in Marzo.
[ autunno '53- Edgardo Sogno (ex partigiano “bianco”) fonda “Pace e Libertà”, finanziato da Usa e Fiat ]
9 Dicembre 1954 - G. Pisciotta avvelenato in carcere: voleva raccontare ai giudici la verità su Giuliano, Portella della Ginestra e sui rapporti mafia-politica
16 Maggio 1955 - Salvatore Cardinale , segretario della Camera del lavoro di Sciarra (Sicilia), viene assassinato dalla mafia.
[ 27 Dicembre '55 - il gen. G. De Lorenzo a capo del Sifar ]
[ 28 Novembre '56 - accordo Cia-Sifar: nasce GLADIO ]
[Ottobre '57 - San Marino : dopo la vittoria delle sinistre, colpo di stato appoggiato da carabinieri italiani]
[ 25 Aprile '59 - Stefano Delle Chiaie fonda Avanguardia Nazionale ]
7 Luglio 1960 - Reggio Emilia: 5 morti
La polizia spara su manifestanti; in seguito alla decisione di svolgere il congresso Msi a Genova (medaglia d'oro Resistenza) scontri in tutta Italia. Morti anche a Licata il 5, a Palermo e Catania l'8.
[ 12 Giugno '61: “Notte dei fuochi” in Alto Adige: arrestati 160 appartenenti al “Bas” ]
[ 6 Maggio '62 - Antonio Segni pres. della Repubblica con voti Msi ]
27 Ottobre 1962 - Bascapé (Pavia): Enrico Mattei (pres. ENI) muore in
“incidente” aereo
(Andreotti min. Difesa promuove Comm. inchiesta sulla vicenda)
30 Giugno 1963 - strage di Ciaculli (Palermo)
un'autobomba uccide 7 carabinieri .
9 ottobre 1963 - tragedia del Vajont (Longarone e comuni limitrofi) , 1917 morti
Giu/Lug 1964 - preparativi golpe De Lorenzo (“ Piano Solo ”)
6 Settembre 1964 - Alto Adige: ucciso dai servizi italiani A. Amplatz, estremista sudtirolese.
[3 Maggio '65 - Roma, Hotel Parco dei Principi: convegno in cui si teorizza la strategia della tensione ; Giannettini, Rauti , P. Ronconi,
I. Lombardo, G. Accame, A. Braschi]
[Giugno '65 - inizia la “ guerra dei generali ”; riforma servizi segreti: nasce il Sid ; De Lorenzo capo di Stato Maggiore dell'esercito;
18 Novembre 1965: l'ammiraglio Henke a capo del Sid]
27 Aprile 1966 - Roma: scontri tra studenti all'università, muore Paolo Rossi
9 Settembre 1966 - strage di Malga Sasso (Bolzano): 3 morti
[28 Novembre 1966: Licio Gelli iscritto alla P2 dal Gran Maestro Giordano Gamberini (socialdemocratico, uomo della Cia)]
25 Giugno 1967 - strage di Cima Vallona (Belluno): 4 morti
(terzo governo Moro; Min. Interni: Taviani; Cossiga sottoseg. Difesa)
[ 1 Marzo ‘68 - scontri di Valle Giulia a Roma tra polizia e studenti ]
[22 Agosto '68 - primo omicidio del mostro di Firenze]
27 Giugno 1968 - “suicidio” del col. Rocca (Sifar)
[ 13 Settembre '68 - nasce il Fronte Nazionale di J. V. Borghese ]
19 Novembre 1968 - Milano: l'agente A. Annarumma ucciso da fascisti durante manifestazione
2 Dicembre 1968 - strage di Avola (Siracusa): durante uno sciopero generale la polizia spara sui contadini, uccidendo A. Sigona e G. Scibilia
9 Aprile 1969 - Battipaglia: la polizia spara su manifestanti; uccisi C. Citro e T. Ricciardi
(il 24 aprile viene ucciso un altro manifestante)
27 Aprile 1969 - muore in “incidente” il gen. dei carabinieri Ciglieri
[ 8-9 Agosto '69 - 8 bombe su 8 treni: 12 feriti; coinvolto Rauti ]
12 Dicembre 1969 - strage di Piazza Fontana
alla Banca dell'Agricoltura di Milano esplode una bomba: 16 morti
accusato ingiustamente Pietro Valpreda (prosciolto nel 1985);
Coinvolti F. Freda e G. Ventura, fascisti legati a Guido Giannettini
(col. Sid e sostenitore Msi) + S. Delle Chiaie
(governo Rumor; Min. Interni: Restivo; Cossiga sot. Difesa)
15 Dicembre 1969 - “suicidio” anarchico Giuseppe Pinelli
precipita dalla finestra della questura di Milano (com. Calabresi )
28 Gennaio '70 - trovato in un pozzo il corpo di A. Calzolari, tesoriere del F.N.
Luglio 1970 - rivolta di Reggio Calabria (leader: “Ciccio” Franco) : 3 morti
22 Luglio 1970 - strage di Gioia Tauro , treno “Freccia del Sud”: 6 morti
(terzo gov. Rumor; Min. Interni: Restivo)
16 Settembre 1970 - Palermo: scomparsa Mauro De Mauro , giornalista “L'Ora”
25-26 Settembre '70 - muoiono in “incidente” 5 anarchici calabresi; due erano testi nel processo P. Fontana.
7-8 Dicembre ‘70 - tentato golpe J. V. Borghese (occupato Viminale)
12 Dicembre 1970 - Milano: ucciso durante scontri di piazza Saverio Saltarelli (23 anni)
4 Febbraio 1971 - Cosenza: bombe a mano contro corteo antifascista: 1 morto
[ Febbraio '71 – E. Sogno fonda i Comitati di Resistenza Democratica ]
5 Maggio 1971 - ucciso il proc. di Palermo Pietro Scaglione e l'autista
20 Settembre 1971 - Reggio Calabria: disordini: 1 morto
24 Ottobre 1971 - “suicidio” avv. V. Ambrosini (rivelazioni su P. Fontana)
6 Novembre 1971 - “suicidio” E. Ginosta, teste P. Fontana
14 Marzo 1972 - Segrate (Mi): mentre piazza una bomba su un traliccio, salta in aria
Giangiacomo Feltrinelli
5 Maggio 1972 - Pisa: ucciso dalla celere studente anarchico Franco Serantini (20 anni).
17 Maggio 1972 - Milano: ucciso il com. L. Calabresi
(primo gov. Andreotti; Min. Interni: Rumor)
31 Maggio 1972 - Peteano di Sagrado: autobomba uccide 3 carabinieri
Luglio '72 - Salerno: reagendo ad un'aggressione, l'anarchico G. Marini uccide il giovane missino C. Falvella
25 Agosto 1972 - Parma: ucciso Mario Lupo (Lotta Continua)
6 Ottobre 1972 - Ronchi dei Legionari: ucciso da polizia Ivan Boccaccio (Ordine Nuovo)
[ 24 Ottobre '72 - “marcia” dei sindacati su Reggio Calabria: trovati sui binari 20 kg di esplosivo ]
23 Gennaio 1973 - Milano: scontri con polizia, muore Roberto Franceschi (20 anni)
12 Aprile 1973 - Milano: ucciso da bomba, durante corteo MSI, l'agente Antonio Marino
16 Aprile 1973 - Roma: rogo di Primavalle . Achille Lollo, Marino Clavo e Manlio Grillo (militanti di Potere Operaio) incendiano l'appartamento di Mario Mattei (netturbino, segretario di sezione MSI): due dei figli di Mattei (22 e 8 anni) muoiono carbonizzati
17 Maggio 1973 - strage alla questura di Milano : 4 morti
G. Bertoli (finto anarchico, legato a servizi e Gladio) lancia
bomba a mano durante commemorazione Calabresi.
(secondo gov. Andreotti; Interni: Rumor)
23 Novembre 1973 - Porto Marghera: precipita aereo “ Argo 16 ” (Gladio)
[ 20 Gennaio '74 - Roma: bomba stazione Termini: nessun morto. ]
[ 25 Aprile '74 - Treviso: molotov contro auto giudice Macrì (O.N.)] [ 27 Aprile '74 - Trieste: bomba contro liceo sloveno ]
[ 30 Aprile '74 - Milano: 3 bombe (O.N.) contro sedi polizia ]
[ 10 Maggio '74 - bombe (O.N.) a Milano, Bologna, Ancona ]
28 Maggio 1974 - Brescia: strage Piazza della Loggia
durante sciopero generale esplode una bomba: 8 morti
(quinto gov. Rumor; Interni: Taviani , presidente Fivl con E. Sogno ;
Difesa: Andreotti)
30 Maggio 1974 - Pian di Rascino (Rieti): ucciso G. Esposti (Avanguardia Nazionale)
durante scontro con carabinieri.
17 Giugno 1974 - Padova: uccisi da BR Graziano Giralucci e Giuseppe Mazzola (militanti MSI)
26 Giugno 1974 - Barrafranca (Enna): ucciso da missino A. Bartoli , cons. comunale Pci
[estate '74: il mafioso Vittorio Mangano , tramite M. Dell'Utri, viene assunto come “stalliere” ad Arcore nella residenza di S. Berlusconi. Vi resterà fino al 1980]
4 Agosto 1974 - S. Benedetto Val di Sambro : strage treno Italicus : 12 morti
(stesso governo della strage di Brescia)
[ 8 Settembre '74 - Pinerolo: arrestati, grazie all'infiltrato “Frate mitra”, Renato Curcio e Alberto Franceschini , fondatori delle BR ]
8 Settembre 1974 - Roma: durante sgombero IACP, ucciso giovane comunista
Fabrizio Ceruso (19 anni). La gente del quartiere spara sulla polizia.
20 Ottobre 1974 - Lametia Terme: ucciso da squadristi S. Argada , comunista calabrese.
[ 24 Ottobre '74 - Vito Miceli (ex capo Sid) incriminato per cospirazione (“ Rosa dei Venti ”) ]
[ 9-12-16 Novembre '74 - bombe a Savona ]
20 Novembre 1974 - Savona: bomba in centro: 2 morti
[ Dicembre '74 - trasferiti a Roma i processi sulle “trame nere” ]
24 Gennaio 1975 - Empoli: il fascista Mario Tuti uccide 2 poliziotti.
16 Aprile 1975 - Milano: ucciso Claudio Varalli , studente (17 anni);
il giorno dopo camionetta della polizia investe e uccide G. Zibecchi
(27 anni, insegnante di ed. fisica)
12 Giugno 1975 - R. Emilia: ucciso Alceste Campanile (militante LC)
[ 26 Giugno '75 - Milano: bomba sede Fininvest in via Rovani ]
30 Settembre 1975 - massacro del Circeo : tre neofascisti (Izzo, Guido e Ghira) rapiscono e torturano a morte Rosaria Lopez (17 anni) e un'amica che si salva.
2 Novembre 1975 - Ostia (idroscalo): ucciso Pier Paolo Pasolini
massacrato di botte e investito con la sua auto.
22 Novembre 1975 - Roma: ucciso durante scontro con polizia Piero Bruno (18 anni, L.C.)
[ Dic '75/ Gen '76 - 3 bombe sui binari tra Roma e Bologna ]
[Febbraio '76: scandalo Lockheed ]
7 Aprile 1976 - Roma: ucciso da agente giovane comunista Mario Salvi (21 anni);
(l'8 Luglio '77 l'agente viene assolto: la sera stessa tentano di ucciderlo, ma muore un suo amico)
28 Maggio 1976 - Sezze Romano (Lt): scontri, ucciso studente comunista L. De Rosa .
8 Giugno 1976 - Genova: ucciso dalle Br il giudice Francesco Coco
[20 Giugno '76: elezioni pol. Pci al 34.4%; sinistra al 47%]
10 Luglio 1976 - Roma: ucciso da fascisti il sost. proc. V.Occorsio .
16 Settembre 1976 - Brescia: ordigno rudimentale uccide una signora anziana.
11 Ottobre '76: trovato morto nel proprio ufficio Mario Roitero, funzionario della Prefettura di Trieste che aveva fornito gli identikit dei presunti responsabili della strage di Peteano (V.Vinciguerra, C.Cicuttini)
[ 1 Febbraio '77 - Roma: feriti due studenti. Inizia il movimento del ‘77 ]
11 Marzo 1977 - Bologna: ucciso da carabiniere Francesco Lorusso (25 anni, L.C.)
[ 5 Aprile '77 - rapimento Guido De Martino , figlio dell'ex segr. Psi sconfitto da Craxi nel Luglio del '76 al congresso del Midas ]
21 Aprile 1977 - Roma: studenti dell'Autonomia uccidono l'agente S. Passamonti .
28 Aprile 1977 - Torino: Br uccidono presidente avvocati Fulvio Croce
12 Maggio 1977 - Roma: durante manifestazione dei radicali scontri autonomi-polizia muore Giorgiana Masi (liceale, 19 anni).
[ Giugno '77 - Milano: gambizzato dalle Br Indro Montanelli ]
[ Lug/Ago 1977 - “suicidi” col. Giansante e gen. Anzà ]
[24 Settembre 1977: riforma servizi segreti, sciolto il Sid.
Nascono Cesis, Sismi e Sisde]
30 Settembre 1977 - Roma: ucciso da missini Walter Rossi (20 anni, L.C.);
tra i fascisti c'è A. Insabato (vedi attentato al Manifesto nel 2000)
3 Ottobre 1977 - muore in “incidente” aereo comandante dell'Arma Enrico Mino
(confidenze su omicidio Giorgiana Masi)
17 Novembre ‘77 - Torino: ucciso il vicedir. La Stampa, Carlo Casalegno
(11 Marzo '78: quarto gov. Andreotti; Interni: Cossiga)
16 Marzo 1978 - strage via Fani : rapito Moro, 5 morti (scorta)
18 Marzo 1978 - Milano: uccisi Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci ( Fausto e Iaio ), ragazzi del Leoncavallo; denunciarono lo spaccio di droga in un “libro bianco”.
[21 Marzo '78: decreto antiterrorismo.
18 Aprile: scoperto il covo Br di via Gradoli 96 a Roma;
falso comunicato Br che annuncia l'uccisione di Moro e
indica il Lago della Duchessa come luogo dove cercare il corpo]
8-9 Maggio 1978 - Cinisi (Pa): ucciso Peppino Impastato
(mandante: Tano Badalamenti)
9 Maggio 1978 - Aldo Moro trovato morto in via Caetani
[ 15 Giugno '78 - Leone si dimette: Presidente S. Pertini ]
Luglio 1978 - muore in “incidente” il col. G. di Finanza S. Florio (informazioni P2)
[ 28 Settembre '78 - Papa Wojtyla ]
[Autunno '78: la procura di Roma archivia le inchieste sui colpi di Stato]
24 Gennaio 1979 - ucciso dalle Br Guido Rossa , operaio comunista
denunciò il brigatista F. Berardi
26 Gennaio 1979 - ucciso Mario Francese , cronista “Giornale di Sicilia”
29 Gennaio 1979 - Milano: ucciso da terroristi di “Prima linea”
giudice Emilio Alessandrini pm del processo piazza Fontana
9 Marzo 1979 - ucciso il segr. prov. Dc di Palermo Michele Reina .
20 Marzo 1979 - ucciso Mino Pecorelli , giornalista “OP”
il 24 Gennaio era a cena con il clan andreottiano (Vitalone, Evangelisti...). Pochi giorni prima aveva incontrato Ambrosoli e Varisco.
(Lo stesso giorno varato il quinto gov. Andreotti)
12 Luglio 1979 - ucciso Giorgio Ambrosoli , avvocato liquidatore banca Sindona
13 Luglio 1979 - ucciso il col. dei carabinieri Antonio Varisco (P2, amico di Pecorelli)
21 Luglio 1979 - Palermo: ucciso il vice questore Boris Giuliano .
25 Settembre 1979 - ucciso giudice C. Terranova e un maresciallo.
[12 Ottobre 1979: muore in “incidente” A. Ciferri (Sid)]
[Inverno '79: il gen. Santovito recluta Francesco Pazienza]
6 Gennaio 1980 - Palermo: ucciso Piersanti Mattarella
presidente Regione Sicilia (Dc)
6 febbraio 1980 - G. Fioravanti (Nar) uccide il poliziotto Maurizio Arnesano che ha solo 19 anni. Scopo dell'omicidio, impadronirsi del suo mitra M.12. Al sostituto procuratore di Roma, il 13 aprile 1981, Cristiano Fioravanti - fratello di Valerio - dichiarerà: "La mattina dell'omicidio Arnesano, Valerio mi disse che un poliziotto gli avrebbe dato un mitra; io, incredulo, chiesi a che prezzo ed egli mi rispose: "gratuitamente"; fece un sorriso ed io capii".
12 Febbraio 1980 - Roma: ucciso Vittorio Bachelet , vicepres. Csm
22 Febbraio 1980 - Roma: ucciso da neofascisti Valerio Verbano (19 anni), militante sinistra
5 Maggio 1980 - Monreale: ucciso cap. carabinieri E. Basile (aveva in braccio la figlia).
28 Maggio 1980 - Milano: ucciso Walter Tobagi , giornalista
22 Giugno 1980 - Roma: ucciso dai Nar (Nuclei Armati Rivoluzionari, estrema destra) il giudice Mario Amato .
[ Giugno/Luglio '80 - scandalo Cossiga-Donat Cattin ]
27 Giugno 1980 - strage di Ustica : 81 morti
esplode DC-9 dell'Itavia partito da Bologna
[ 30 Luglio 1980 - Milano: esplode autobomba, evitata strage ]
(secondo gov. Cossiga; Interni: Rognoni)