associazione medica a carattere socio-sanitario destinata alla cura e alla prevenzione
dei DISTURBI di RELAZIONE,
attraverso un programma clinico di reintegrazione
del soggetto portatore di disagio
oc. Medica N.A.Di.R.
Assoc. Medica Disturbi di Relazione
Tel. 347 0617840
Fax: 051 3370212
skype: pmnadir
 
segreterianadir@medicanadir.it
REDAZIONE di BOLOGNA
di ARCOIRIS TV
La televisione indipendente
della gente, per la gente
N.A.Di.R. informa

 

DIRITTI UMANI - presentazione
15 <<< pag.16 <<< 17
Freedom house.
Senza libertà di espressione non esiste democrazia
di Redazione - Articolo 21


Per la Giornata mondiale dedicata alla Libertà di Stampa, Roberto Reale per la rubrica Scenari ha curato un'inchiesta che fa il punto della situazione a livello mondiale. S'intitola "Il Prezzo della Libertà" ed è disponibile online a questo indirizzo http://scenari.blog.rainews24.it/2009/05/02/il-prezzo-della-liberta/ . Questa la presentazione pubblicata nel sito: "Senza libertà di espressione non esiste democrazia. Da questo punto di vista le cose sul pianeta non vanno per nulla bene. Nel suo rapporto annuale sulla libertà di informazione Freedomhouse  parla di un arretramento generalizzato che coinvolge anche l'Italia. Il viaggio di scenari parte da Roberto Saviano e i giornalisti/scrittori minacciati in Italia dalla criminalità organizzata e dalla mancanza di pluralismo e arriva in paesi dove si può essere uccisi  o arrestati per un articolo o un filmato. All'inizio dell'anno sono stati assolti a Mosca  i presunti esecutori dell'omicidio di Anna Politkovskaja. Ma in Russia le cose vanno di male in peggio: proseguono le aggressioni e le intimidazioni nei confronti delle voci indipendenti. Il luogo dove il mestiere di reporter è più a rischio resta l'Iraq, ma anche in Messico, Colombia, Filippine, Iran la situazione è critica. In Italia l'associazione Information Safety and Freedom ha promosso una campagna per ottenere la liberazione di un giovane cronista afgano Sayed Parwez Kambaksh. E' stato condannato a vent'anni di prigione per aver spedito via mail un articolo che difendeva i diritti delle donne. Il problema è che a infliggergli questa punizione, per presunta blasfemia, non sono stati i talebani, ma il regime di Karzai insediato dagli occidentali.
Il percorso di Scenari si conclude in Cina proponendovi il video "Prigionieri in Freedom City", un documento eccezionale, il diario di un dissidente che filma ciò che vede dalla finestre di una casa dove è agli arresti domiciliari. Dopo aver effettuato queste riprese, Hu Jia è stato condannato a 3 anni e mezzo di prigione. In stato di detenzione ha ricevuto nel novembre scorso dal Parlamento europeo il Premio Sacharov.

Il Prezzo della Libertà
L'informazione nel mondo (e in Italia) è meno libera dice Freedomhouse.
Nostro viaggio su un pianeta dove la democrazia è un lusso per pochi

 

Freedom of the Press 2009 Survey Release
Cartoon by Ed Stein Freedom of the Press 2009 identifies the greatest threats to independent media in 195 countries and territories. Released in advance of World Press Freedom Day May 3, the report shows a seventh straight year of decline in global media freedom, with twice as many losses than gains. There are particularly worrisome trends in East Asia, the former Soviet Union and the Middle East and North Africa. Given an economic climate that is certain to further strain media sustainability and diversity in rich and poor countries alike, pressures on media freedom are increasingly threatening the considerable gains of the past quarter century. Below are several critical tools to highlight data from the annual survey of global press freedom, and to help explain the newest findings in their historical context.
 
To maintain the independence and quality of our research, Freedom of the Press relies on private funds. Please support Freedom of the Press

 

Freedom in the World 2009 Survey Release
On January 12, Freedom House released the findings from the latest edition of Freedom in the World , the annual survey of global political rights and civil liberties. According to the survey's findings, 2008 marked the third consecutive year in which global freedom suffered a decline. This setback was most pronounced in Sub-Saharan Africa and the non-Baltic former Soviet Union, although it affected most other regions of the world. Furthermore, the decline in freedom coincided with the onset of a forceful reaction against democracy by a number of powerful authoritarian regimes, including Russia and China.
Freedom in the World 2009 reflects developments that took place in the calendar year 2008. The full survey, including the individual country reports, will be available in late spring 2009.

 

Press Release
FOR IMMEDIATE RELEASE
Contact: Laura Ingalls
New Study: Global Press Freedom Declines in Every Region for First Time Israel,
Italy and Hong Kong Lose Free Status >>> be continued

 

L'organizzazione non governativa segnala in generale nel rapporto 2009
un peggioramento delle condizioni di libertà di manifestazione del pensiero e dei media
Stampa, Freedom House declassa l'Italia
"Non è più un Paese pienamente libero"
Nell'Europa Occidentale il nostro è l'unico Paese 'partly free'
seguito solo dalla Turchia. Al primo posto l'Islanda e i Paesi scandinavi
di ROSARIA AMATO >>>> segue da La Repubblica.it

 

Freedom House
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
Freedom House è un istituto di ricerca, finanziato prevalentemente con fondi governativi, situato a Washington, D.C. . L'associazione ha come obiettivo la promozione della democrazia liberale nel mondo.
Freedom House è conosciuta principalmente per i suoi rapporti annuali sul livello di libertà democratiche in ogni paese del mondo. Questi rapporti sono spesso citati nei media.

 

Storia
L'organizzazione venne fondata da Wendell Wilkie, Eleanor Roosevelt, George Field, Dorothy Thompson, Herbert Bayard Swope, e altri nel 1941. Nata come risposta alla minaccia rappresentata dal Nazismo, ora presenta sé stessa come una chiara voce a favore della democrazia e della libertà nel mondo. Freedom House afferma che: «si è vigorosamente opposta alle dittature in America Centrale e in Cile , all' apartheid in Sud Africa , alla repressione della Primavera di Praga , alla invasione sovietica dell'Afghanistan, al genocidio in Bosnia e in Ruanda, e alla brutale violazione dei diritti umani a Cuba, in Birmania, in Cina, e in Iraq»
Recentemente ha dato supporto ai cittadini coinvolti nelle rivoluzioni in Serbia, Ucraina, Georgia e Kirghizistan.
Organizzazione
Freedom House è fondamentalmente ancora un'organizzazione americana, nonostante abbia uffici sparsi per il mondo. Non si identifica né con il Partito Democratico né con quello repubblicano.
>>> segue

 

 

DIRITTI UMANI - presentazione

15 <<< pag.16 <<< 17

Creative Commons License
Questo/a opera Ŕ pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Assoc. Medica N.A.Di.R.
Tel. 347 0617840 -
Fax 051 3370212 - segreterianadir@medicanadir.it

 

About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | ©2003 Company Name