associazione medica a carattere socio-sanitario destinata alla cura e alla prevenzione
dei DISTURBI di RELAZIONE,
attraverso un programma clinico di reintegrazione
del soggetto portatore di disagio
oc. Medica N.A.Di.R.
Assoc. Medica Disturbi di Relazione
Tel. 347 0617840
Fax: 051 3370212
skype: pmnadir
 
segreterianadir@medicanadir.it
REDAZIONE di BOLOGNA
di ARCOIRIS TV
La televisione indipendente
della gente, per la gente
N.A.Di.R. informa

 

N.A.Di.R. informa segnala_presentazione
48 <<< pag. 49 >>> 50
Parlamento europeo
 
 
 
 
Euro -scultura davanti al Parlamento europeo a Bruxelles

La corte interna del Parlamento europeo a Strasburgo
Il Parlamento europeo a Strasburgo
La torre del Parlamento europeo
a Strasburgo
Il Parlamento europeo a Strasburgo di notte
La torre del Parlamento europeo a Bruxelles
Conto alla rovescia: 8 piattaforme online per le europee 2009!
Li chiamano "social network" perché la gente può rispondere, commentare, esprimere la propria opinione e confrontarsi con gli altri internauti. Il Parlamento europeo è presente sulle piattaforme più popolari e più usate dai cittadini europei per dialogare con loro sul futuro dell'Europa e sul perché le elezioni del 6-7 giugno sono importanti.
>>>> Segue


Official TV Spot European Elections 4-7 June 2009.
L'UE e le sue istituzioni
Il voto in Italia
Per le elezioni europee i seggi sono aperti dalle ore 15 alle ore 22 di sabato 6 giugno e  dalle ore 7 alle ore 22 di domenica 7 giugno.

Per chi non fosse in possesso della tessera elettorale, gli uffici comunali restano aperti dal lunedi al venerdi antecedenti alla votazione dalle ore 9 alle ore 19, il sabato dalle ore 8 alle ore 22 e la domenica per tutta la durata delle operazioni di voto.
Preferenze
Come per le precedenti elezioni, gli elettori potranno esprimere fino a 3 voti di preferenza. Per le liste di minoranza linguistica un solo voto di preferenza.
Assegnazione dei seggi
Il riparto dei seggi avviene con il metodo proporzionale in base alla cifra elettorale nazionale di ciascuna lista.
Saranno attribuiti seggi unicamente alle liste che otterranno sul piano nazionale almeno almeno il 4% dei voti validi espressi.

I 72 seggi spettanti all'Italia per la legislatura 2009-2014, sulla base del D.P.R. del 1 aprile 2009, sono cosi' suddivisi:

- circoscrizione Italia nord-occidentale: 19 seggi
- circoscrizione Italia nord-orientale: 13 seggi
- circoscrizione Italia centrale: 14 seggi
- circoscrizione Italia meridionale: 18 seggi
- circoscrizione Italia insulare: 8 seggi
Se vuoi consultare tutta la legislazione elettorale
Le liste dei candidati
Vai alle liste dei partiti che hanno presentato candidature in tutte le circoscrizioni.
Bonino-Pannella
Destra Sociale-Fiamma Tricolore
Italia dei Valori
Lega Nord
Liberal Democratici - MAIE
Movimento per le Autonomie (MPA)
Partito Democratico (PD)
Il Popolo della Libertà (PdL)
PRC/PDCI
Sinistra e Libertà
Socialisti Uniti per l'Europa
UDC
Vademecum per il voto e Fac simile della scheda elettorale (Ministero dell'Interno)
 Vai al vademecum del Ministero (2753KB)

 

Sistema politico dell' Unione europea
I tre pilastri dell'Unione europea
Paesi membri dell'Unione europea
Istituzioni
Organismi finanziari
Organismi consultivi
Agenzie decentrate
Politiche dell'Unione europea
Argomenti legati all'Unione europea

 

Il logo del Parlamento Europeo
 
 
Il Parlamento europeo è l'assemblea parlamentare dell' Unione europea , l'unica sua istituzione ad essere eletta direttamente dagli europei. Insieme al Consiglio dell'Unione europea , costituisce una delle due camere che esercitano il potere legislativo nell'Unione. Tuttavia, i loro poteri non sono identici (c.d. bicameralismo imperfetto), e devono convivere coi poteri che il Trattato riserva agli Stati membri. Il Parlamento ha la propria sede ufficiale a Strasburgo , ove avvengono quasi tutte le sessioni plenarie, ma si riunisce anche a Bruxelles e in Lussemburgo . Per numero di votanti, più di 342 milioni, esso è la seconda più grande assemblea parlamentare al mondo tra quelle scelte tramite elezioni democratiche , dopo la Camera del Popolo dell' India . Ogni cinque anni a partire dal 1979 , si tengono le elezioni contemporaneamente in tutti gli Stati membri per eleggere gli eurodeputati , attualmente 785 che rappresentano circa 492 milioni di abitanti. I nuovi Stati membri che entrano a far parte dell'Unione europea nel corso della legislatura, eleggono i loro deputati, il cui mandato termina alla fine della stessa, o tramite nomina parlamentare oppure tramite apposite elezioni popolari. Le settime elezioni del Parlamento europeo si terranno nel giugno 2009 [1] .
 
 
Storia
Nasce in origine come Assemblea Comune della CECA il 10 settembre 1952 con sede a Strasburgo. Conta 78 membri indicati dai governi degli allora 6 stati membri, previa consultazione dei rispettivi parlamenti nazionali.
Il 19 marzo 1958 , a seguito dei Trattati di Roma dell'anno prima, nasce l'Assemblea Parlamentare Europea, sempre con sede a Strasburgo, ma allargata a 142 membri eletti con le stesse modalità della precedente Assemblea della CECA.
Il 30 marzo 1962 l'Assemblea muta nome in Parlamento Europeo che dal 1º gennaio 1973 lievitò a 198 membri per l'entrata di Danimarca , Regno Unito e Irlanda .
Il 20 settembre 1976 il Consiglio Europeo decide a Bruxelles di rendere il Parlamento Europeo eleggibile a suffragio universale diretto. Il testo entra in vigore il 1º luglio 1978 e le prime elezioni vengono celebrate nel giugno 1979 . I membri passarono a quota 410.
I membri dell'Europarlamento passeranno poi a 434 ( 1984 ), 518 ( 1989 ), 567 ( 1994 ), 626 ( 1995 ), 732 ( 2004 ), 785 ( 2007 ). Per il 2009 è prevista una riduzione a 736 membri.
 
Competenze e poteri del Parlamento
 
 
La sede di Strasburgo del Parlamento europeo
 
 
 
 
 
 
 
 
La sede di Bruxelles del Parlamento europeo
 
 
 
 
 
Il Parlamento europeo esercita tre poteri fondamentali: il potere legislativo, il potere di bilancio e il potere di controllo democratico.
Parlamento europeo e Consiglio dei ministri approvano congiuntamente le leggi proposte dalla Commissione europea . Benché ufficialmente il potere di iniziativa legislativa spetti alla Commissione , il Parlamento europeo può comunque chiedere alla Commissione di presentare adeguate proposte legislative mediante raccomandazioni. In questo modo, il Parlamento può esercitare il suo potere politico di impulso legislativo.
Il potere legislativo del Parlamento europeo è limitato rispetto a quello dei Parlamenti degli Stati membri, e non rispetta la separazione fra poteri. L'iniziativa legislativa spetta alla Commissione, il Parlamento Europeo deve comunque essere consultato sui provvedimenti legislativi più importanti. Fino al 1987 ovvero precedentemente l'AUE, la legislazione di competenza del PE era soggetta alla sola procedura di consultazione. Con l'AUE sono state create due nuove procedure: la procedura di cooperazione e la procedura di parere conforme. Il Trattato di Maastricht ne ha aggiunto una terza, la procedura di codecisione, quella che offre al PE i poteri decisionali più ampi.
Nell'esercizio del suo potere di bilancio, il Parlamento europeo ogni anno, a dicembre, stabilisce il bilancio dell'anno successivo. Il progetto di bilancio, presentato dalla Commissione, viene esaminato congiuntamente dal Parlamento e dal Consiglio ma il Parlamento ha anche la facoltà di respingere, per importanti motivi, il progetto. Il PE ha inoltre il diritto di proporre modifiche alla spesa obbligatoria e il diritto di proporre emendamenti alla spesa non obbligatoria del Bilancio.
In questo caso, la procedura di bilancio deve ricominciare da capo. Il Parlamento europeo esercita inoltre un controllo democratico sull'attività comunitaria, soprattutto tramite l'istituzione di temporanee commissioni d'inchiesta.
Il Parlamento ha inoltre il compito di votare la fiducia alla Commissione nel suo insieme, dopo aver ascoltato le audizioni dei singoli commissari designati, e può quindi esercitare un'eventuale "mozione di censura" verso la Commissione, che viene ridisegnata e sottoposta a nuova votazione. Qualunque nuova adesione di uno stato all'Unione europea, nonché la maggior parte degli accordi internazionali, deve ricevere l'approvazione del Parlamento.
Il Parlamento europeo ha fatto valere questi poteri in diverse occasioni. Per esempio, nel marzo 1999 la Commissione guidata da Jacques Santer fu costretta alle dimissioni, quando fu chiaro che le mancava la fiducia del Parlamento per la gestione del bilancio comunitario. [2]

La principali funzioni del Parlamento Europeo sono:
1-esercitare il controllo politico della commissione- può votare mozioni di censura e proporre interrogazioni scritte e orali;
2-esaminare le proposte della commissione- e partecipare al consiglio dell'unione europea;
3-insieme al consiglio dell'unione europea può approvare il bilancio annuale politico sulla comunità;
4-nominare un mediatore- che ha il compito di ricevere i reclami dei cittadini dell'unione;
5-istituire commissioni temporanee d'inchiesta.
 
Funzionamento del Parlamento europeo
 
 
 
L'emiciclo di Strasburgo del Parlamento europeo
 
 
 
 
 
 
 
L'emiciclo di Bruxelles del Parlamento europeo
 
 
 
 
Il Parlamento europeo si riunisce e delibera in sedute aperte al pubblico. Tutte le sue risoluzioni e discussioni sono pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea . I deputati europei si riuniscono in seduta plenaria una settimana al mese (tornata) nella sede di Strasburgo . Alcune tornate supplementari di due giorni si svolgono a Bruxelles . Gli eurodeputati si avvalgono della collaborazione del Segretariato generale del Parlamento e degli assistenti parlamentari . Il Segretariato generale del Parlamento ha sede a Lussemburgo . Due settimane al mese sono invece riservate alle riunioni delle commissioni parlamentari che si tengono a Bruxelles. La settimana restante è dedicata alle riunioni dei singoli gruppi politici. La maggior parte dei deputati è iscritta ad un gruppo politico: prima del voto della plenaria sulle relazioni preparate dalle commissioni parlamentari, i gruppi politici ne esaminano il contenuto e spesso presentano emendamenti. Le venti commissioni parlamentari preparano i lavori delle tornate del Parlamento. Le commissioni elaborano e approvano relazioni sulle proposte legislative e relazioni di iniziativa.
 
Gruppi parlamentari e partiti politici
Per approfondire, vedi la voce Membri italiani del Parlamento europeo della VI Legislatura
I partiti politici nel Parlamento europeo sono organizzati in gruppi parlamentari.
Dal 1993 un cittadino europeo ha diritto di votare e di candidarsi alle elezioni europee e municipali in uno stato membro diverso da quello di origine (ex art 18, comma 2 del Trattato di Maastricht)[3] .

TOTALE 783
Gruppi
Sottogruppi
Seggi
Partito Popolare Europeo - Democratici Europei (PPE-DE)
Partito Popolare Europeo (PPE)
Democratici Europei (DE)
286
Gruppo Socialista
Partito del Socialismo Europeo (PSE)
217
Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa (ALDE)
Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori (ELDR)
Partito Democratico Europeo (PDE)
100
Unione per l'Europa delle Nazioni (UEN)
Alleanza per l'Europa delle Nazioni (AEN)
44
Verdi Europei - Alleanza Libera Europea (Verdi-ALE)
Partito Verde Europeo (PVE)
Alleanza Libera Europea (ALE)
43
Sinistra Europea - Sinistra Verde Nordica (GUE-NGL)
Partito della Sinistra Europea
Alleanza della Sinistra Verde Nordica (NGLA)
altri partiti di sinistra non affiliati
41
Indipendenza e Democrazia (IND/DEM)
Alleanza dei Democratici Indipendenti in Europa (sciolto nel 2008)
altri partiti euroscettici non affiliati
22
Non Iscritti
30
 
  1. L'Unione europea, dal sogno alla realtà articolo pubblicato sul sito web del Parlamento europeo il 24/11/2008
  2. Articolo sulle dimissioni della Commission Santer e sui poteri del Parlamento europeo
  3. Elezioni 2009: pronti a candidarsi nel proprio Paese ..e non solo articolo pubblicato sul sito web del Parlamento europeo il 05/01/2009
tratto da Wikipedia
European Elections Campaign: the Making of
From 4 to 7 June, in 27 Member States, Europeans will go to the polls to elect their MEPs. This short "making of" video goes behind the scenes of the communication campaign organised by the European Parliament to raise awareness of the elections.

Choice box: registra il tuo messaggio, Europa in ascolto!
Informazione - 20-05-2009
Si avvicinano le elezioni europee. registra il tuo videomessaggio!
Entrando nella grande scatola blu presente nelle principali città d'Europa, si può recapitare un messaggio direttamente al Parlamento europeo. Questa settimana centinaia di curiosità su rinnovabili, Erasmus, fondi UE ed elezioni di giugno. I video sono poi ritrasmessi sulla WebTV del Parlamento, su Youtube e su un megaschermo di fronte al Parlamento di Bruxelles. Cosa aspetti? Lascia anche tu il tuo messaggio in video!
Le elezioni europee di giugno si avvicinano, e le domande dei cittadini europei si spostano sui contenuti.

Che cosa farà il prossimo Parlamento europeo per incentivare le fonti di energia rinnovabile?
E come verranno spesi i fondi europei?
Quali novità sui programmi Erasmus di istruzione e studio all'estero?
E poi elezioni elezioni elezioni!

In Italia una 'Choice box' si trova a Milano, in Galleria del Corso.

Ma i cittadini non hanno a disposizione solo le choice box per entrare in contatto diretto col Parlamento europeo. Si può navigare sullo sito dedicato alle elezioni www.elezioni2009.eu , lasciare un post sulla bacheca del Parlamento su Facebook, mandare un commento sul suo profilo MySpace o commentare i video su Youtube o le foto su Flickr.

E poi ci sono le grandi installazioni 3D su energia, immigrazione, sicurezza, mercati finanziari e tanto altro: in tutte le città europee, in Italia soprattutto nelle stazioni.
 
- Le attività del Parlamento Europeo >>>>
- EURONEWS >>>>

1989-2009: The Berlin Wall:Symbol of a divided Europe!

 

How representative will the European elections be?

 

 
N.A.Di.R. informa segnala_presentazione
 
48 <<< pag. 49 >>> 50
 
 

 

Creative Commons License
Questo/a opera Ŕ pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Assoc. Medica N.A.Di.R.
Tel. 347 0617840 -
Fax 051 3370212 - segreterianadir@medicanadir.it
About Us | Site Map | Privacy Policy | Contact Us | ©2003 Company Name